Le migliori app per bambini sull’arte

Tra smartphone, tablet e altri device l’offerta di contenuti interattivi per bambini si è moltiplicata nel giro di pochissimo tempo. La richezza della proposta pone i genitori di fronte a scelte complesse legate all’educazione dei figli: come scegliere un’app? quale scegliere tra quelle disponibili e come utilizzarle con i figli?

Un’app può essere un prezioso alleato nei momenti critici (come un lungo viaggio in macchina), un fondamentale strumento di apprendimento e gioco, ma può trasformarsi in un facile “parcheggio digitale” per i figli.

Per questo motivo, le app educative hanno da subito incontrato l’interesse e l’attenzione dei genitori  perché hanno saputo mediare tra intrattenimento, game e apprendimento e si presentano come un investimento sicuro per i genitori e un dono molto gradito dai più piccoli.

Tra tutte le app educative presenti sull’Apple Store e su Google Play vi proponiamo un prima selezione di quelle incentrate sull’arte, perché siamo convinti che l’arte faccia bene ai bambini; anche su tablet.

Play Art

Play Art by Tapook

Play Art by Tapook

Pensavate che solo il nostrò Dadà fosse in grado di entrare nei dipinti e sconvolgerne le regole? Play Art by Tapooc permette a grandi e piccini  di ricombinare tra loro, e nei modi più stravaganti, gli oggetti presenti nei quadri di Van Gogh, Cézanne, Monet, Rousseau, Klee e tanti altri artisti, al fine di creare una nuova opera d’arte frutto della combinazione di grandi capolavori. Il divertimento è assicurato, ma anche l’apprendimento: alcuni brevi video in inglese illustrano la vita degli artisti e le loro principali opere sono esposte in un museo virtuale interno all’app.

MoMA Art Lab

MoMA Art Lab

 

L’app del MoMA nasce dall’esperienza di didattica museale svolta all’interno di MoMa Art Labs interactive space presente nel Museum of Modern Art di New York, dove i visitatori possono toccare, esplorare e creare con le opere esposte. Le attività interattive proposte dall’app si rifanno a quei percorsi e propongono giochi ispirati a Calder, Sol LeWitt, Matisse e Gorky. I bambini posso creare attraverso un canvas e grazie a tante forme da ricombinare tra loro; oppure possono replicare i processi creativi alla base delle opere d’arte proposte. Inoltre, MoMA Art Lab suggerisce una serie di attività da svolgere anche senza il tablet e propone alcuni consigli a i genitori per utilizzare al meglio l’app con i figli. Il rigore didattico è ineccepibile, il design è di impatto anche se l’esplorazione di tutti i contenuti e delle attività proposte non è sempre immediata.

Art Authority K-12 for iPad

Art Authority K12

Art Authority K12

Un vero e proprio museo virtuale, ma anche una piccola enciplodia della storia dell’are. La ricchezza e la qualità delle immagini, delle informazioni e il design e la cura dei dettagli delle stanze da esplorare ripagano il costo un po’ elevato dell’app. L’aspetto informativo è presente ma non invasivo e sicuramente l’app potrà essere apprezzata dai bambini in età scolare avanzata e dai loro genitori. La scelta delle opere cerca di fornire una visione complessiva dei principali periodi della storia dell’arte e esclude le opere non appropriate per i bambini. Tuttavia è discutibile la scelta di non inserire nell’app tutti i quadri con nudi.

 

Iscrivetevi alla nostra newsletter per conoscere altre app d’arte da utilizzare con i bambini e non dimenticatevi di segnalarci le vostre preferite.

Un pensiero su “Le migliori app per bambini sull’arte

  1. Pingback: Le migliori app per bambini sull’arte | L...

Lascia una risposta